< Back

Maria Luisa Polichetti

Maria Luisa Polichetti

Attività professionale:
1966-1975 Architetto presso la Soprintendenza ai Monumenti delle Marche
1975-1991 Soprintendente per i Beni Ambientali ed Architettonici delle Marche
1990-2002 Direttore dell’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione di Roma
Attività di progettazione e direzione lavori nel settore del restauro a partire dal 1966:
(si citano solamente alcuni degli interventi più significativi sul piano scientifico e culturale)
– ANCONA, Palazzo Ferretti (sede del Museo Archeologico Nazionale), Palazzo Bosdari (sede della Pinacoteca Civica), S. Maria della Piazza, Palazzo degli Anziani, Palazzo del Governo, Arco
Clementino, Cittadella.
– URBINO, Palazzo Ducale, Sinagoga, Fortezza Albornoz, Oratorio di San Giovanni.
– GRADARA, Rocca Malatestiana.
– SENIGALLIA (AN), Rocca Roveresca, Palazzetto Baviera, stucchi del Brandani.
– PIOBBICO, Castello Brancaleoni.
– LORETO, Basilica e Palazzo Apostolico (restauro e sistemazione museale delle collezioni).
– SAN LEO (PS), Chiesa di Sant’igne e Forte di San Leo.
– TEATRI STORICI DELLE MARCHE: Sferisterio di Macerata, teatro Misa ad Arcevia, teatro Mercantini a Ripatransone, teatro della Fortuna a Fano, teatro Condominiale a Pollenza, teatro
Comunale a Treia, teatro Angelo dal Foco a Pergola.
– 1995, Team leader per il Ministero del Progetto G7 “Multimedia Access to World Cultural
Heritage”.
– 1995-2002, Costituisce il Sistema Informativo Generale del Catalogo (S.I.G.E.C.).
– 1997-2004, Vice Commissario Delegato per i Beni Culturali del Regione Marche per il
coordinamento degli interventi di salvaguardia dei beni culturali danneggiati dal sisma. Piano di
recupero del patrimonio danneggiato Progettazione e realizzazione di depositi espositivi delle opere d’arte danneggiate dal sisma.
– 1998, Consultore Beni Culturali della Chiesa su nomina di S.S. Giovanni. Paolo II
– 2000-2001, Membro del gruppo tecnico per la definizione dei “criteri tecnico-scientifici e standard per i musei” (Art. 150, comma 6, D.L. 112/89).
– 2002-2003, consigliere del Ministro per i Beni e le Attività Culturali per le attività attinenti la
catalogazione e lo stato di rischio del patrimonio.
– 2005-2006, consulente per la cultura del Presidente della Regione Marche.
– 2006-2009, consulente per la revisione del Piano Paesistico della Regione Marche.

Pubblicazioni inerenti i temi del restauro e dello studio della città, dei monumenti e del paesaggio:
– I Centri Storici delle Marche, Atti del Convegno, De Luca, Roma 1968.
– Santa Maria della Piazza: Recupero di un documento di storia urbana, Ed. SAGRAF, Falconara
Marittima s.d.
– Il Palazzo di Federico da Montefeltro. Restauri e ricerche, Edizioni Quattroventi, Urbino 1985.
– Il progetto di Sisto V. Territorio, città, monumenti nelle Marche, Ed. Poligrafico dello Stato, Roma
1991.
– Ianua Coeli. Disegni di Cristoforo Roncalli e Cesare Maccari per la cupola della Basilica di Loreto, Artemide Edizioni, Roma 2001.
– San Ciriaco. La cattedrale di Ancona, Ed. Federico Motta, Milano 2003.
– Andrea Vici, architetto ed ingegnere Idraulico, Silvana Ed., 2009.

Docenze ed attività di ricerca:
Ricerca e didattica presso l’università di Roma, facoltà di architettura (1968/1975), presso la Pontificia Università Gregoriana (1993/2005) presso l’Università europea (2007/2011), Università
Politecnica delle Marche (2005/2006).
Docenza sulle discipline inerenti la catalogazione e sul Sistema Informativo Generale del Catalogo
presso la Facoltà di Architettura dell’U.P.A.E.P di Puebla (2002).
Docenza presso le Università di Urbino e Mostar – Master europeo sul patrimonio culturale (2007/2008).
Docenza nell’ambito dell’Università del Mediterraneo Istanbul, Roma, Aix en Provence (1995).
Attività culturali:
Presidente dell’In-arch Marche a partire dal 2004.
Vicepresidente dell’Accademia Marchigiana di Scienze Lettere ed Arti.