< Back

Antonino Libro

Antonino Libro

Architetto, consegue il Dottorato di Ricerca in Pianificazione Progettazione della Città Mediterranea (XV ciclo) con una tesi sugli spazi di relazione nelle città del Mediterraneo, con una particolare attenzione ai centri storici delle città arabe ed in specifico del Cairo.
Dal 2004 al 2008, Responsabile dell’“Edilizia Storica – Recuperi e Ristrutturazioni” del Comune di Formigine (MO), segue i lavori di Restauro e Rifunzionalizzazione del complesso castellano, già Rocca Calcagnini, e del Museo-Centro di Documentazione al suo interno.
Dal 2009 al 2014, Responsabile dell’Ufficio Valorizzazione presso la Direzione Regionale Ministero dei Beni e delle Attività Culturali dell’Emilia-Romagna, si occupa di convenzioni e protocolli inerenti concessioni d’uso dei beni culturali, di servizi aggiuntivi presso i musei e luoghi di cultura statali, nonché di tutte le attività finalizzate alla conoscenza, valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale della Regione.
Responsabile, inoltre, per lo stesso ufficio dell’Unità di Coordinamento Tecnico, trattando problematiche di carattere generale afferenti allo studio e rapporti con Università ed Enti su progetti speciali, questioni intersettoriali, interrogazioni parlamentari e formulazione di dossier su problemi specifici, questioni generali e politica culturale del territorio.
Consulente tecnico e amministrativo di tipo specialistico presso la Struttura del Vice Commissario per il Patrimonio Culturale e per il Recupero dei Beni Artistici per il progetto “Sisma Abruzzo”.
Dopo gli eventi sismici del 2012 in Emilia, nominato Responsabile dell’Unità Rilievo Danni al Patrimonio Culturale all’interno dell’Unità di Crisi – Coordinamento Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali.
Dal 2014, Coordinatore Responsabile alla Ricostruzione Post-Sisma degli immobili sottoposti a tutela, presso l’Agenzia Regionale per la Ricostruzione Sisma 2012 della Regione Emilia-Romagna, e coordinatore del Nucleo Beni Culturali.
Vicepresidente della Commissione Congiunta per l’esame dei progetti relativi agli edifici di interesse culturale sottoposti alla tutela, fornisce inoltre assistenza tecnica ai soggetti attuatori e progettisti per la gestione della ricostruzione dei beni culturali.
Coordinatore delle attività relative alla formazione, comunicazione e valorizzazione in materia di ricostruzione dei beni culturali a seguito di eventi calamitosi, e le attività di ricerca e di divulgazione scientifica sui dati della ricostruzione del patrimonio storico-artistico, segue dottorati, tesi di laurea, assegni di ricerca etc. e promuove la divulgazione scientifica del processo di ricostruzione sul patrimonio storico-artistico (attraverso convegni, seminari, conferenze, pubblicazioni etc.).
Membro del Consiglio Scientifico dell’ARCo (Associazione per il Recupero del Costruito).
Membro del Comitato Tecnico Scientifico di After the Damages International Academy.
Project Manager del Progetto “FIRESPILL” (Fostering Improved Reaction of crossborder Emergency Services and Prevention Increasing safety Level)” all’interno del programma Interreg Italia-Croazia per la Regione Emilia-Romagna.
Ha al suo attivo diverse pubblicazioni e articoli sui temi di fondamenti di urbanistica italiana e di ricostruzione e gestione post emergenziale sul patrimonio culturale.