city buildings near sea under white clou

Il castello di Laurenzana
Sul progetto di restauro di Antonino Giuffrè:
riflessioni, testimonianze, prospettive

Castello Feudale, Laurenzana (PZ), 23 ottobre 2021

L' ARCo (Associazione per il Recupero del Costruito), in piena sinergia con l'amministrazione comunale di Laurenzana (Potenza), promuove una giornata di studio sul progetto di restauro del Castello Feudale.

Il restauro, realizzato nel 1988 su iniziativa di alcuni professionisti locali, ha coinvolto allora professionalità di rilievo del settore, come Carlo Viggiani e Antonino Giuffrè. Ed è a partire da quel restauro che Giuffrè, per la prima volta, ha promosso l’elaborazione di un approccio innovativo (per quei tempi) all'analisi, in fase sismica, del comportamento delle strutture monumentali, non ecclesiastiche. Oggi quella metodologia di calcolo è universalmente nota come metodo dei macroelementi ed è ampiamente applicata nel campo del restauro strutturale. Il racconto di quella fase pionieristica è affidato a Carlo Viggiani e a Michele Candela.

La seconda parte della giornata è dedicata alla presentazione degli atti dell’ultimo convegno nazionale ARCo (Napoli, 2019): Giulia Brunori, Francesco Giovanetti e Paolo Mascilli Migliorini ne commentano i risultati alla luce della discussione su I buoni interventi di restauro, che ha animato lo svolgimento del convegno.

La conclusione è affidata a una tavola rotonda che vede la partecipazione di esponenti del mondo istituzionale (Vincenzo Calvanese, Francesco Canestrini, Margherita Eichberg, Anna Maria Mauro) e del mondo universitario (Carlo Baggio, Daniela Esposito, Renata Picone) ai quali è stato chiesto di individuare le prospettive dell’operato di Antonino Giuffrè e di fare il punto a oggi sugli indirizzi metodologici e sulle criticità del restauro architettonico e strutturale.

Il Castello Feudale

 

Il Castello di Laurenzana domina il paese da un’altura. Il complesso architettonico, successivo alla nascita del centro urbano, risale ai secoli XII e XIII. Nel tempo sono stati effettuati molti interventi, anche radicali. Architettonicamente si caratterizza per la presenza di torri circolari nella cinta muraria a protezione del nucleo abitato. Fu centro fortificato sotto i Normanni (a partire dal 1150), che probabilmente costruirono la fortezza su un precedente castello longobardo o eremo di monaci basiliani. Il primo feudatario di Laurenzana fu Guglielmo, figlio di Matteo da Tito. Nel ‘700 avvenne l’ultima profonda ristrutturazione che lo portò alle forme attuali. Gli ultimi feudatari, dopo i Gaetani D’Aragona, furono i duchi Quarti di Belgioioso che hanno abitato nel vecchio maniero fino ai primi decenni del Novecento.

GALLERIA IMMAGINI

Con il patrocinio di

IMAGE_FILE_101536.jpg

Co-organizzatori

IMAGE_FILE_101536.jpg

Con il contributo di

logo-geoconsult-new.png
tava.jpg
image001.png
192779179_181257357336459_5925962218991866667_n.jpg