castello-baia-1728x800_c_edited_edited_e

Conservazione e normativa:
esperienze recenti

Castello di Baia, Bacoli (Napoli), 4-5 giugno 2004

Il V Convegno Nazionale ARCo 2004, dedicato al tema “Conservazione e normativa, esperienze recenti”, vuole esplorare l’influenza esercitata dalle leggi e dalle normative, intese nel senso più ampio possibile, che gravano sull’attività di tutela, restauro, recupero e riuso dei beni culturali archeologici, architettonici, industriali e tecnologici, oppure di ambiti urbani, rurali o naturali.

Più particolarmente l’ARCo, attraverso le relazioni ad invito ed i contributi, vuole dare evidenza al condizionamento esercitato - sia nella fase progettuale che nella fase realizzativa - dalle normative che richiedono il miglioramento o l’adeguamento delle prestazioni dell’immobile (sicurezza delle strutture, sicurezza antincendio, accessibilità, dotazioni impiantistiche, etc.), nonché dalla legislazione sugli appalti (incarichi di progettazione e gare per i lavori), dalla stessa legislazione di tutela e dalle norme urbanistiche.

 

Il rapporto tra conservazione e normativa, che si vuole far emergere dai contributi presentati dai soci e non soci, sarà inoltre affrontato, nel corso del convegno, dai relatori invitati dall’ARCo ad esaminare i contributi e ad approfondire gli ambiti tematici di seguito schematicamente indicati:

 

-  normative tecniche per la sicurezza statica, che producono rilevanti trasformazioni della struttura muraria e degli orizzontamenti (incremento della portanza, miglioramenti-adeguamenti antisismici, etc.);

 

-  normative edilizie relative all’abitabilità, all’accessibilità ed alla sicurezza del pubblico, che determinano - in rapporto agli standard associati alle diverse funzioni da insediare - trasformazioni al tipo edilizio ed alla sua architettura (dimensioni minime di vani e percorsi, introduzione di rampe ed ascensori, larghezze minime, vie d’esodo, etc.);

 

- normative e requisiti di ordine funzionale relativi agli impianti elettrici, di illuminazione, termici, di climatizzazione, di allarme e rilevazione fumi, di spegnimento incendi, di videosorveglianza e di ristorazione (localizzazione delle centrali tecniche e di ingombranti macchinari sulle coperture, diffusione di canalizzazioni invasive, etc.);

 

- normative di ordine urbanistico - correlate alle destinazioni d’uso previste ed alla zona di piano regolatore - che impongono la soddisfazione degli standard (di particolare rilevanza la questione dei parcheggi);

 

- norme e procedure derivate dalla legge sugli appalti per la selezione dell’impresa esecutrice del restauro architettonico, specie nel caso dell’appalto integrato di progettazione esecutiva e realizzazione dell’opera (certificazioni SOA alle imprese e requisiti del progettista in rapporto alla specificità dei lavori da eseguire, etc);

 

- leggi e norme di tutela ambientale, anche in rapporto al decentramento della relativa competenza dallo Stato alle Regioni.

Con il patrocinio di

logo-regione-campania.jpeg
Schermata 2021-08-02 alle 09.26.25.png

AZIENDA AUTONOMA CURA SOGGIORNO E TURISMO POZZUOLI

Comune-di-Bacoli.jpeg

Con il contributo di

CENTRO ITTICO CAMPANO S.P.A.

717f50ca-2c28-4d44-94c1-3c0bff6388c2-log1.gif
download.png
loge_web.png